martedì 29 novembre 2016

Broadchurch


Non sapevo che guardare, ho sfogliato e risfogliato la collezione di serie tv su Netflix e ancora non sapevo cosa scegliere. Sono una che va molto a periodi e mi da fastidio magari vedere qualcosa che finisco con lo disprezzare solo perché mi sto sforzando di vedere. Ma di cosa avevo voglia ora? Non lo sapevo. Avevo appena terminato midnight diner, una serie molto rilassante giapponese e ora c'era il vuoto. Alla fine mi sono buttata a caso su Broadchurch, sere che conoscevo come: giallo, Tennant stronzo. Non sapevo altro e sinceramente meglio così. La prima stagione l'ho divorata, otto episodi da una quarantina di minuti l'uno in 48 ore, forse anche meno. Non voglio che questo sia un vanto, ma solo per far capire quando mi ci sia chiusa e io coi telefilm ho sempre un rapporto altalenante con partenze in quarta e poi mi ci vogliono settimane per concludere, questa è un'eccezione.

martedì 22 novembre 2016

Tomb Raider 3


Un tardo pomeriggio mi trovò giocare a Tomb Raider, per la precisione al terzo capitolo della nota saga sulla ps1. La sua reazione fu di sorpresa, ma sbottò con semplicemente con un "perché stai giocando a quello?" ma nel suo sguardo vedevo quella nota d'orgoglio e con lui mi sono ritrovata a quando ero piccona dove non riuscivo a far salti e capriole e veniva sempre in mio soccorso. Questa avventura ho deciso di farla in due con mio padre, come tantissimi anni prima. Più giocavamo e più prendevo manualità con i rigidi e legnosi comandi di questo titolo ormai datato e la sua precisione ha iniziato a calare e da lì l'allieva ha superato il maestro, ma ci siamo divertiti immensamente, ed era da troppo tempo che non giocavamo insieme.

martedì 15 novembre 2016

AW: American nightmare


I due capitoli finali di Alan Wake lasciavano presagire un futuro seguito ed è arrivo, non come secondo capitolo, ma come dlc stand alone. Si può quindi considerare questo il vero proseguimento della storia del nostro caro Alan? In parte, per me. Si nota subito che American Nightmare è uscito anni dopo il primo capitolo, troviamo miglioramenti sotto svariati fronti e alcuni anche necessari a mio avviso, ma l'anima del gioco è rimasta invariata. Grafica migliorata, mantenendo comunque la bellezza dei visi che già nel principale capitolo mi aveva colpita. I luoghi visitabili sono solo tre, ma sono dei macro spazzi da esplorare, non più corridoi da seguire. Colonna sonora anche qua meravigliosa e altre canzoni dei Poets of the fall ci accompagnano in questa disturbante avventura. La schermata di gioco inoltre ha avuto delle aggiunte comode, come la mappa e gli indicatori di salute e torcia.

martedì 8 novembre 2016

Everybody's gone to the rapture


Sono estremamente turbata da questo gioco,  non credo di aver mai provato due sensazioni estremamente diverse per un singolo gioco perché mettiamo in chiaro una cosa il gioco mi ha fatto veramente schifo, ma mi ha tenuta incollata per un pomeriggio intero e finchè non ho visto la parola fine non ho mollato. Everybody gone to rapture è l'ennesimo titolo indie dove si cammina e si segue la storia e non si fa assolutamente niente. Ho giocato altri titoli così, con ambientazioni diverse e c'è quello che mi è piaciuto, quello no, ma questo mi ha generato un estremo odio per il genere. Comunque continuerò a giocare a tipologia simile di gioco, ne sono certa conoscendomi e spero di non imbattermi in un altro spreco?

martedì 1 novembre 2016

Alan Wake


Alan Wake titolo uscito per xbox 360 nel lontano 2010. Un'esclusiva che ho recuperato qualche anno fa su steam e che solo nell'ultimo periodo ho deciso di giocare. Credo di amare alla follia questo gioco, ma è un amore che va proprio a pelle, perché ha catturato il mio cuore dalle prime parole. Forse ero nel periodo perfetto, nella mood giusta per farlo, ma devo dire che ora che è finito vorrei solo rifarlo e rifarlo altre cento volte, ma devo trattenermi, altri giochi devono essere giocati. Questo feeling è nato innanzitutto per l'ottimo doppiaggio italiano, la calda e profonda voce narrante che ci seguirà per tutta l'avventura mi ha tenuto tanta compagnia e gliene sono grata.

martedì 25 ottobre 2016

Hannibal


Una serie che ho particolarmente amato e di cui ho visto gli ultimi episodi di recente. E' un semplice poliziesco, ma con "morti" più artistiche. Certi ritrovamenti sono stati parecchio raccapriccianti, ma allo stesso tempo molto affascinanti. Il protagonista è Will, un criminologo che insegna questa materia. Dall'ispettore Jack viene reso partecipe della risoluzione di casi parecchio complessi. Viene chiamato proprio lui perché possiede un dono: ha un'empatia verso i criminali e solo guardando la scena del crimine riesce a impersonarsi nel cattivo di turno e risolvere il caso. Questo dono, però, non porta solo del bene, ma entrando nella mentalità di un assassino danneggia la sua psiche mutandolo. Per aiutare la sua stabilità gli consigliano di consultare uno psichiatra: Hannibal. Da qui inizieremo a vedere un altro dettaglio meraviglioso di questa serie: le pietanze. Piatti degni di masterchef che ogni volta mi hanno fatto venire l'acquolina in bocca.

martedì 18 ottobre 2016

Papo & Yo


Avete presente quando anni fa vi sia passata per le mani una demo scaricata del tutto a caso perché non avevate niente di nuovo da giocare? E che questa demo si rivelasse dannatamente bella? Ecco, la mia avventura con Papo & Yo ha inizio così, con la sua demo. Impersoneremo Chico, in questo viaggio fra le favelas, nel quale potremo spostare palazzi, e seguiremo una ragazza fino ad arrivare al mostro enorme. Qui finiva e l'avrò rifatto decine di volte, perché mi aveva preso talmente bene e ogni volta mi dicevo di prenderlo, ma poi usciva sempre qualcosa di nuovo e questo gioco finì quasi del tutto nel dimenticatoio. L'anno scorso, o forse di più mi è ritornato alla mente quando lo vidi su steam e con abile mossa lo misi nel bidone, anche chiamato lista dei desideri. Era uno sfizio, sapevo che il mio piccolo portatile non mi avrebbe mai permesso di giocarlo, ma così almeno non mi sarei dimenticato di lui nuovamente. Arrivò poi il natale e coi lui vari regali, anche su steam. E sì, mi regalarono proprio Papo & Yo e se da una parte ero super felice dall'altra ero consapevole che avrebbe fatto la muffa.